Castel Savoia: il castello di Cenerentola a pochi passi da Torino!

Da piccoli abbiamo sempre sognato di entrare in un castello, un castello magico come quello delle favole Disney, come quello nel quale era avvenuto il ballo che aveva cambiato completamente il destino di Cenerentola.

E se vi dicessimo che questa esperienza può diventare realtà?  A 91 chilometri da Torino (autostrada A5) e per la precisione a Gressoney-Saint-Jean, un comune della Valle d’Aosta orientale, è presente il Castel Savoia ovvero il castello della Regina Margherita. Tale meraviglia è stata uno degli ultimi doni del Re Umberto I alla sua consorte.

Il castello fiabesco, in realtà, è una villa grande ottocentesca su tre piani in stile eclettico, costruita sulla richiesta della sovrana; al progetto e alla sua realizzazione lavorarono diversi professionisti importanti tra i quali l’ingegnere Stramucci Emilio (che progettò anche Palazzo Reale di Torino). Questo gioiello è nascosto tra gli alberi di pino, circondato da un giardino botanico composto da aiuole rocciose e piante provenienti da tutto il mondo ed è formato da cinque Torri a punta con finestre tutte diverse tra di loro.

La visita inizia dal pianterreno con il grande atrio, nel quale è presente un altare usato per celebrare le messe durante il soggiorno della Regina a Gressoney. Il percorso continua verso la sala da pranzo, dove sono presenti numerose decorazioni dipinte sul soffitto, sul camino e sulle pareti, inoltre, è rivestita da una boiserie con intagli a pergamena in stile neogotico. Proseguendo notiamo che le cucine sono presenti all’interno del castello ed infatti sono collocate in un fabbricato poco distante dalla dimora (nell’attuale biglietteria), e che sono collegate alla sala da pranzo da una Decauville sotterranea.

Camino sala da pranzo

Dentro il castello possiamo ammirare la tappezzeria esclusiva, le decorazioni in stile liberty e i soffitti intagliati con motivi floreali, arredi e soprammobili ispirati al medioevo.

Il viaggio dentro la dimora continua attraverso la veranda che si affaccia sulla valle e prosegue verso la sala da gioco, con il biliardo originale ed i salotti di soggiorno. Domina su tutto la presenza dello scalone ligneo, ricco di decori, che porta agli appartamenti reali, i quali sono preceduti da un atrio sul cui soffitto è presente la scritta “Hic manebimus optime” (qui staremo benissimo).

Stanza della Regina

Attraverso la scala a chiocciola ricavata all’interno della torre di guardia, si procede con la visita fino a raggiungere la stanza nella quale sono esposte diverse fotografie della Regina durante i suoi momenti di svago in montagna; Si continua poi con gli appartamenti del Re Umberto I e l’appartamento della Regina arredato con mobili nello stile eclettico, una parte del quale è proveniente da Villa Margherita.

Accanto alla camera è possibile osservare la stanza da bagno, mentre sul lato opposto, nella torre settentrionale, si ha un grazioso boudoir, con finti drappi dipinti alle pareti e finestre che permettono di contemplare il magnifico panorama sul Monte Rosa.

Torre settentrionale con vista sul Monte Rosa

Gressoney, per la regina Margherita, era un rifugio dalle etichette, dalla vita reale e dai suoi impegni, infatti, in questo luogo, era solita vivere una vita “selvaggia”. La sua ultima visita a questo suo castello risale al 1925.

Adesso tocca a te vivere un’esperienza da favola, cosa aspetti?

Info su come raggiungere il luogo:

Da Torino Porta Nuova al Castel Savoia in macchina: 1h (96,0km) passando per l’autostrada A5/SR44.

Da Torino Porta Nuova al Castel di Savoia con i mezzi pubblici info su:

GTT Servizio Extraurbano

VITA

Trenitalia: IT

13 pensieri riguardo “Castel Savoia: il castello di Cenerentola a pochi passi da Torino!

  1. Il castello è veramente molto bello, però un paio di scarpe che cambiano la vita è successo solo a lei. Ed era una favola perché adesso non trovi principi, ma rospi. Non si trasformano. A parte questo, mi sono piaciute molto la stanza della regine e il boudoir. Farò una visita.

    Piace a 1 persona

  2. Ho un’amica che ha vissuto per diversi anni tutte le sue vacanze estive ed invernali a Gressoney St Jean perchè sua nonna abitava in quel borgo e mi ha sempre parlato estasiata di questo luogo. La scorsa estate avevo programmato di trascorrere un fine settimana in quella località ma non ero poi riuscita a trovare un appartamento libero a causa della presenza del cane. Mi ero mossa anche in ritardo con la ricerca di una sistemazione. Adesso però, dopo aver letto il tuo articolo così preciso e ricco di particolari, mi hai fatto venire voglia di riconsiderare nuovamente questa meta per le nostre vacanze estive in montagna in modo da poter visitare questo fiabesco castello. Tra l’altro il Castel Savoia mi fa venire in mente, sia per il suo aspetto fiabesco che per la posizione, quello di Neuschwanstein in Germania. Il secondo l’ho visitato, non vedo l’ora di vedere anche quello di Gressoney per poter giudicare al meglio

    Piace a 1 persona

    1. Siamo contenti che il nostro articolo ti abbia fatto rivalutare la meta perché, secondo il nostro giudizio, merita tantissimo. Inoltre, se sei un’amante dei castelli, ti consigliamo quelli di Ludovico II in Germania, davvero molto belli e particolari!😊

      "Mi piace"

  3. Ho visitato numerosi castelli della zona, perchè vado spesso in Valle d’Aosta a sciare, ma questo non l’ho ancora visto. Credo che appena possibile, farò una deviazione dal mio solito percorso per andare a visitare questa meraviglia.

    Piace a 1 persona

  4. Ciao come vorrei un regalo così dal mio consorte, un castello da favola dove ogni cosa è enorme, dai camini alle stanze. Molto bello e affascinate da visitare volentieri

    Piace a 1 persona

  5. Nonostante io abiti da sempre in Piemonte, ho sentito parlare per la prima volta di questo castello solo qualche mese fa. E da allora tra lockdown e zone rosse non sono ancora riuscita ad organizzare una visita. Un luogo davvero stupendo, che ha il fascino dei luoghi di lusso unito alla magia della montagna. Quella stanza con vista sul Monte Rosa la sognerò questa notte!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...