Napoli: tra pregiudizi e meraviglie!

Una delle tappe fondamentali, che non poteva mancare nel nostro tour, è il terzo comune più grande d’Italia dopo Roma e Milano, ovvero la meravigliosa città di Napoli o Nápule per i napoletani.

A Napoli mille pensieri ti invadono la testa: la pizza napoletana, la pizza fritta, la pasta patate e provola, la gente calorosa, le strade caotiche, ma anche i pregiudizi e le paure legate a questa magnifica città.

Arrivati alla stazione, la prima cosa che bisogna fare è dirigersi verso l’hotel per depositare i bagagli, perché a Napoli, si sa, bisogna viaggiare leggeri per poter ammirare a pieno i suoi bellissimi quartieri.

Una delle zone che più ci sentiamo di consigliarvi è Chiaia, tranquilla e molto strategica per ammirare Napoli a piedi. In questa zona troverete anche diversi B&B a prezzi abbordabili. 

La prima tappa del nostro itinerario è Pizza del Plebiscito, simbolo indiscusso di Napoli, posizionata tra il lungomare e via Toledo.

Alle vostre spalle troverete il Palazzo Reale di Napoli, dimora per oltre cinquant’anni dei vicerè spagnoli della dinastia borbonica, qui potete ammirare il suo stile barocco e neoclassico.

Piazza del Plebiscito

Proseguite, poi, verso la Galleria Umbero I, costruita tra il 1887 e il 1890, dedicata, come omaggio, al Re. La zona è caratterizzata da strade parallele e brevi vicoli che terminano di fronte a Castel Nuovo.

Castel Nuovo

Dopo aver scattato le vostre foto, dirigetevi verso il lungomare per gustarvi la vera pizza napoletana dal ristorante il Re di Napoli, rimarrete senza fiato dopo averla gustata. 

Durante il nostro itineraio abbiamo riscoperto un fenomeno del quale eravamo ormai ignari, ovvero, il saluto. A Napoli ti salutano, ti sorridono e ti fanno i complimenti anche se non ti conoscono “ma guarda quent’è bello, quann na cos è bell s’adda ricer”. 

Riprendete il vostro cammino verso Castel dell’Ovo che vi offrirà una vista mozzafiato con il Vesuvio sullo sfondo.

Le strade di Napoli sono molto caotiche, ognuno ha un codice stradale tutto suo, ma nell’insieme sono in sintonia. Quindi, un consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di attraversare le strade senza esitare, vi verrà data la precedenza anche fuori dalle strisce pedonali, senza sentir suonare i clacson né tanto meno sentirvi insultare.

Un’altra tappa fondamentale per i peccati di gola è l’Antica Pizza Fritta da Zia Esterina Sorbillo, nella quale potete gustarvi una delle migliori pizze fritte di Napoli, mentre per una buona sfogliatella frolla bisogna fare un salto alla pasticceria Poppella, che rimane a pochi passi dalla pizzeria Sorbillo.

Ovviamente, uno dei must di una visita a Napoli, è il Museo Cappella Sansevero, un luogo magico, pieno di opere straordinarie. Le più famose sono: la Pudicizia, il Cristo velato e il Disinganno (questa risulta essere stata la più difficile nella realizzazione). 

La sera, verso l’ora di cena, vi consigliamo di dirigetevi verso i Quartieri Spagnoli, è una zona ricca di negozi di moda tradizionale, di trattorie e di bancarelle, oltre a numerose chiese. Inoltre, qui troverete, l’ingresso a Napoli Sotterranea, una rete di tunnel e catacombe veramente suggestive.

Di Napoli si dice che o la si ami o la si odi, non esistono vie di mezzo, ed è proprio vero. Noi ci siamo innamorati di Napoli, una notte, seduti sul lungomare, ammirando i primi bagliori dorati dell’alba con le note di “Te regalasse a me” di Nancy, come sottofondo. Ed è proprio in momenti come questo che vorreste che la vostra permanenza qui fosse più lunga.

Lungomare di Napoli

La magia di Napoli è fatta dai suoi abitanti, dal loro affetto e dal loro calore. Se nella vita amassimo il prossimo come i napoletani amano Napoli, il mondo sarebbe decisamente un posto migliore.

6 pensieri riguardo “Napoli: tra pregiudizi e meraviglie!

  1. Hai ragione, a volte, ci sono troppi pregiudizi su Napoli ma il suo valore è immenso. Proprio pochi giorni fa una foto fatta all’interno di un palazzo ha catturato la mia attenzione. Ovviamente entra nella lista di cose da vedere.

    Piace a 1 persona

  2. Sono stata a Napoli solo una volta, tantissimi anni fa e l’ho trovata molto bella. Mi è piaciuta molto Piazza del Plebiscito e il Castel dell’Ovo. Ho sentito parlare tanto della pizza fritta di Sorbillo, ma non l’ho mai assaggiata, quindi la prossima volta sicuramente non me la lascerò sfuggire! 😋

    Piace a 1 persona

  3. Come darti torto… sono 10 anni, da quando conosco il mio compagno, che scendo tutti gli anni a Napoli e scopro sempre posti meravigliosi che ti travolgono l’anima e il cuore!!! Adoro Napoli, la sua gente, la sua cucina e l’atmosfera che mi regala ogni qualvolta ci metto piede.

    Piace a 1 persona

  4. Sono convinta che tutte le accuse e gli sterotipi attribuiti a Napoli siano parte integrante di ogni grande città italiana. Napoli ne patisce di più perchè ormai è un clichè inossidabile della cultura italiana. Napoli è meravigliosa anche perchè riesce a sorridere anche di questo: nulla può affossare una città così bella.

    Piace a 1 persona

  5. Sono stata a Napoli due volte: la prima volta, lo ammetto, qualche aspetto di questa città mi ha un po’ sconcertata. La seconda volta, invece, accompagnata da un Napoletano, è stato tutto diverso, tutto più bello. Tanto che mi piacerebbe poterci tornare presto.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...